Vagina Picciosa + The Versatile Blogger Award

Oggi è una giornata picciosa, che io sono sempre convinta che “piccio” sia una parola perfettamente italiana e resto puntualmente interdetta quando l’interlocutore settentrionale mi guarda con aria interrogativa. Va bene tutto, io penso, ma un minimo di elasticità semantica potete pure avercela. Ecco, che “piccio” viene da “capriccio”, ce la potete fà, eddaje!
Un’altra mia posizione di estremismo dialettale prevede l’indiscussa liceità dell’uso transitivo del verbo “uscire”. Ma questa è un’altra faccenda. Anche un po’ sporca.
Tornando a noi, oggi è una giornata picciosa, una di quelle nate da un sonno breve, inquieto e inappagante, come certe infelici relazioni sentimental-sessuali. Una di quelle giornate che una se sveja storta e lo sa già mentre si strofina lo spazzolino duro (perché “duro” is megl che “medio”) sui denti, che nulla e nessuno potrà risollevarle le tragiche sorti umorali. Ma la Vagina saggia non indugia, non teme. La Vagina saggia lo sa, tutto questo ha un nome: premestruo. E’ semplice.
La Vagina saggia affronta con consapevolezza il proprio destino, la giornata di lavoro singhiozzante, la ceretta in pausa pranzo con estetista polacco-milanese che disperatamente tenta invano di stabilire un dialogo, il mezzo trasloco d’ufficio senza tirar giù tutte le madonne del calendario, e fa tutto questo con totale rassegnazione, sposando senza resistenze il proprio Scoglionamento-Hard-Core.
Alcuni esperti sostengono che la perturbazione emotiva potrebbe essere aggravata dalla concomitanza con il festival di Sanremo, con rovesci piovosi sulla persona di Elisabetta Canalis e un vertice di bassa pressione sulla triangolazione cerebrale Celentano-Morandi-Pupo, che la Vagina non ha visto, ma ne ha letto – decisamente troppo – e quindi la sua idea ce l’ha, anche se non l’ha visto può giudicare, perché è in premestruo, quindi essa può, perché è una Vagina, quindi essa può.
E poi mentre zuzzurellavo storta, nella mia giornata storta, bazzicando i miei storti account social, ho scoperto di essere candidata al The Versatile Blogger Award, per opera di un’altra vagina blogger, mamma e piuttosto gnocca – a mio modesto e vaginale avviso: Elena di Fai la Nanna, madre di un pupetto malefico tendente all’insonnia, che pubblicamente ringrazio per la nomination (la mamma, non il pupo).
L’attività consiste nel dire 7 cose di sé  e nell’interpellare altre/i 15 blogger che facciano altrettanto.
Diamoci sotto, cercherò di essere sintetica (che di solito è il preludio per 5 pagine di deliri ormonali):
1. Vagina, 26 anni, pugliese, single, umorale, grassa, mi sono ritirata in me stessa per deliberare: sono fondamentalmente stronza con picchi di dolcezza o sono fondamentalmente dolce con picchi di stronzaggine?
2. Vivo e lavoro a Milano, amo il mio lavoro ma non credo alla monogamia, nemmeno a quella professionale.
3. Il miglior preliminare è farmi ridere. Quando sorrido per cortesia, naturalmente, non vale.
4. Fumo troppo.
5. Amo vergognosamente mangiare a letto di notte guardando un film di Scorsese, o di Sorrentino, o di Spike Jones.
6. Ascolto il progressive per fare la fica, l’indie-rock perché mi piace, i cantautori italiani perché mi fanno piangere. Discrimino chiunque abbia gusti diversi.
7. So cos’è l’amore perché me lo insegnano i miei genitori, da sempre.
E adesso i 15 (urka) blogger a cui passo la palla!
Preuzio’s Blog (mi perdoni)
Partecipate, avanti, non fate i blogger radical chic!
Cordialmente (si fa per dire)
VaginaInPremestruo

24 pensieri su “Vagina Picciosa + The Versatile Blogger Award

  1. scusami se mi soffermo su ‘picciosa’. sei adorabile nei tuoi modo di esprimerti. anche dalle mie parti (molise) si dice ‘la creatura sta picciosa’ per dire che fa i capricci. e io adoro le etimologie delle parole. perciò mi sono chiesta (lo so che sono fuori tema ma dai perdonami che ho fretta e devo uscire!): ma ‘impiccio’ da dove viene? si sa che viene da impedicare, ‘intralciare’ in latino, ma il prefisso ‘im’ sembrerebbe indicare il contrario di piccio. ossia il contrario del capriccio? mah, ‘so dubbi che non mi lasciano dormire. ciaaao.

  2. Mi è piaciuta la parte dei film di Scorsese a letto.
    Sarà che ieri sera ho fatto lo stesso vedendomi “Quei bravi ragazzi”, con un numero esagerato di sigarette spente nel mio posacenere.
    Per quanto riguarda la cosa dei “7 punti del karma e il The Versatile Blog” ammetto di non averci capito un cazzo. Troppi caffè.

  3. Vagina cara, io ti ringrazio (soprattutto perché non sono stata la tua ultima scelta – come quando alle medie facevano le squadre per giocare a pallavolo e io ero sempre la terzultima idiota a venir chiamata. Tipo chiamata di pietà, che sono sicura che potendo avrebbero fatto a meno della mia prestazione sportiva di elevata qualità), però io dubito riuscirei a trovare 15 blogger cui passare la palla. Cioè, li ho contati i blog che seguo e sono giusto un paio… sono una socialmente inadeguata anche su internet: come sono fiera di me! 😀

    Vabbè, passando alle cose serie, i miei sono genitori terronissimi e quindi sapevo cosa volesse dire “picciosa”. Solo che appena l’ho letto mi sono scervellata per trovare un altro significato, perché non pensavo ti riferissi proprio a quello! 😀

  4. NOOOOOOOOOOOOOOOO, vagina cara, da te non me l’aspettavo… la catena di Sant’Antonio bloggheriana!!!!! NOOOOOOOOOOOOOOO.
    Ti rigrazio comunque perchè mi sento lusingata avendomi nominato, ma io mi sono già opposta già una volta a suddetta catena.
    Ma non è che se non la faccio mi capita qualcosa di brutto…io sono scaramantica, non vorrei…. visto che questi 5 mesi non sono stati facili per me!
    Grazie grazie grazie! 🙂 un bacio!
    😉

  5. Solo per segnalare un’altra versione etimologica di “piccio”.
    Dalle mie parti (Toscana) «dare “piccio”» vale come «dare fuoco» a qualcosa/qualcuno, in quanto – presumo – “piccio” lo si faccia derivare da “appiccare” (il fuoco).
    Una prece a Savonarola.

  6. Trovare uno spazzolino duro è diventata impresa epica. Io uso White and Dunn, che a scapito del nome è prodotto dalla Piave Spazzolini.

    Vagy ( posso chiamarti Vagy? ) ma… le risposte al questionario… qui o di là da me? Di catene non ne so mezza.

  7. Nuuuuu Vaggì,mi spiace,io manco ce le so sette cose su di me,poi dirle non ne parliamo,co sto stronzo di saturno riverso che c’ho oggi… se metto la mano nella bocca della verità invece di magnarme me sputa!

  8. 1. Rebowsky, trenta e rotti anni, in meditazione karmica ho ingaggiato un motivatore per spronare il mononeurino a fare di più. Non sopporto l’individualismo pure essendo Rebocentrico, sono per la scuola pubblica e per la libertà di espressione.

    2. Son drogato di lavoro (cit.) ma la disintossicazione non è consigliata di questi tempi. Questo lavoro non è il mio sogno nel cassetto, ma fondamentalmente mi piace.
    Quando avrò finito di spostare mutande e calzini dal cassetto, forse troverò in qualche angolo nascosto il mio sogno professionale

    3. Mi piace quando, chiacchierando, una donna discute la mia opinione, confrontandosi con me senza farmi sentire stupido.
    Una conversazione alla pari, senza trasformarla in una discussione infinita*, é una delle cose per cui una donna mi attira. Anche sessualmente.
    (*anche perchè nonostante io sia logorroico per iscritto, a voce non riuscirei a tenere il passo…) 

    4. Sono un incoerente coerente.

    5. Ho elaborato un sw che inibisce a tutti i miei orpelli tecnologici che riproducono musica di trasmettere canzoni o musiche di Tiziano F… e Laura Pau… (a volte quel SW mi impedisce pure di scriverne i nomi). Questo non è vero, il SW non esiste ma darei il Nobel a chi lo inventasse.

    6. Vivo di musica e mi piace sperimentare. Un po’ meno stare vicino alle casse durante i concerti

    7. Non sopporto le catene di S.Antonio e dal momento che altri 15 nemici diventerebbero difficili da gestire non passerò la palla a nessuno (perchè probabilmente mi tirerebbero le mie. E non virtualmente). Però alla Vagì, ‘sta cosa la perdono 🙂

    ps che sono logorroico quando scrivo si capisce senza dirlo, vero? 😀

  9. Finalmente ho saputo del tuo sud!! Finalmente!
    La questione linguistica è divertentissima.
    Nel corso dei miei viaggi-lampo-lavoro nel profondo nord mi scontro costantemente con una sorta di presunzione di perfezione culturale linguistica non corroborata, nella maggior parte dei casi da nient’altro che consuetudine (nordica).
    Si riscontra, peraltro, nei meridionalesi una sicurezza culturale ricevuta per osmosi dai nobili indigeni locali.
    Ci sarebbe molto da dire, per esempio, relativamente al verbo uscire, ma…un’altra volta.
    Sul punto 5, hai tutta la mia stima fratella!

    1. ahahah io sono una strenua sostenitrice del verbo uscire transitivo. te, che sei parimenti terrons, sarai con me, immagino.
      il punto 5 spacca. ce lo so. anche se dovrò prima o poi farla finita col caffé, le sigarette, qualcuno, qualcosa e il cibo a letto.
      bacio
      v

  10. ciao amica, avevo già vinto questo premio una volta. ho pensato che 7cose erano troppe. ma c’è una cosa che voglio condividere con voi: sono spudoratamente sanremo-addicted e tifo il duetto impossibile giggggi d’alessio-gheddafi.
    e poi ti bacio.

    1. ahahahaahhaa io ti RIPUDIOOOOOO!
      ahahahaha in realtà non sono nemmeno riuscita ad ascoltarla, quella. resto sempre ipnotizzata dalla bocca della berté. faccio fatica a crederla reale.
      e poi ti bacio anch’io.
      buon sabato
      v.

  11. alla faccia del cuba libre che mi circola nella vita da venerdì notte ho provato a dare un senso (unico, ma io sono sempre controsenso per tacere della municipale) a 7 punti di me. Grazie del lancio… apprezzo molto!

Parla con Vagina, Vagina risponde

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...