Progetto Wellness Reloaded

Settembre è sempre stato un mese di grandi propositi.

Fin dai tempi della scuola, che eravamo tutte lì a ripeterci che, per il nuovo anno, saremmo state diligenti, ordinate, puntuali, che avremmo studiato Geografia Astronomica giorno per giorno senza ridurci a fare 3 capitoli appena prima dell’interrogazione per strappare un 7 e 1/2 e poi cancellare tutto dal nostro scibile. E il pomeriggio, beh, il pomeriggio avremmo iniziato subito a studiare, senza guardare Uomini e Donne, e poi Amici, e poi attaccarci al telefono per due ore con l’amica del cuore, e ridursi a tradurre latino dopo cena nelle pause pubblicitarie di Dawson’s Creek, per dire.

Perché settembre è così. Si rientra dopo le ferie, il clima si distende, per me s’avvicina pure il compleanno – per chi non lo ricordasse sono una vagina scorpione – e quindi, ogni anno, puntualmente ripartono i grandi, velleitari, progetti di cambiamento che, storicamente, per quanto mi riguarda, falliscono miseramente. Ma, a questo giro, ha da essere diverso.

Ci sono due cose che io devo fare, necessariamente, a partire da subito: smettere di fumare e fare attività fisica (non solo sessuale, che peraltro è poca). Devo farlo per salute, devo farlo perché sento che se non lo faccio muoio prima dei 40 anni (quando arrivano ipocondria e paranoia il processo di milanesizzazione si può considerare ormai giunto alla sua terza fase, gli step successivi sono accasarsi con un milanese e dire che la polenta è più buona di una frisella ma, su questo, non mi avrete mai).

Dicevo, c’ho da fare ste due cose perché di anni ne ho 26 e me ne sento 38. C’ho da farle perché devo dimostrarmi che mi amo perché sì, insomma, se non posso chiedermi da sola di andare a convivere, se non posso dichiarare a me stessa che come me non c’è nessuna e che voglio passare il resto dei miei giorni con me nella convinzione profonda che io sia la vagina della mia vita, unica e insostituibile, ecco se non posso fare tutto questo, posso almeno impegnarmi in qualcosa di sano, per me.

E se un anno fa, a questa ora qui, mi accingevo ad affrontare la fine dell’ennesima relazione e dovevo investire le mie energie a trattenere le lacrime in ufficio, a non mangiarmi 500 g. di Gocciole Pavesi in mezz’ora, a drogarmi di rilassanti e tisane nel tentativo disperato di dormire almeno un par d’ore a notte, ecco io adesso sono squisitamente singol e le mie energie posso dedicarle a me e a me soltanto.

Dopo varie sedute con il CdA Vaginale, che include tra i suoi membri la Vagina Maestra, Frecciagrossa e Zia Vagina, ho messo a punto i dettagli del Progetto Wellness Reloaded:

1) Smettere di fumare: ho persino comprato il libro, sì, il momento è giunto. Certo, l’idea di rinunciare, ove capiti, alle canne mi disgrega nell’intimo, però sticazzi, in qualche modo sarà da farsi.

2) Lo stramaledetto sport: ho fatto uno screening delle palestre nella mia zona e potrei, dico POTREI, averne individuata una che faccia al caso mio. E’ vicina, fanno tanti corsi e ha un costo tutto sommato sostenibile. Non è una delle major del fitness, il ché a me piace sempre perché io non ho voglia di finanziare i colossi dello sport, le varie Coca Cola dell’acido lattico, per intenderci, che poi hanno i nomi tutti uguali: Fitness First, Get Fit, Fit Star. Ebbasta. Voglio dire, se ci fosse la Panzerotto Fitness, io mi ci iscriverei domani, per principio. Invece no, voi palestre capitaliste sbagliate tutto, a partire dal naming. Noi, noi vagine ciccione, intendo, noi siamo il mercato che dovete conquistare, siamo la fetta di consumer da sedurre e coccolare, non dovete farci venire l’ansia con pubblicità piene di ficone in costumini attillati e addomi d’acciaio. Voi dovreste mandarci un messaggio del tipo: sei gagliarda così come sei, un po’ di sport serve a star bene, ne abbiamo bisogno per salute e poi noi non ti giudicheremo, ti aiuteremo e, soprattutto, non pretendiamo di trasformarti in una replicante invasata di Jill Cooper.

Ora non mi resta che fare una visita medica che certifichi che ho una costituzione sana e grassa, che non morirò per 2 minuti di allenamento sul Cross Trainer e che non mi succederanno cose terribili come andare in insufficienza respiratoria per 10 minuti di Zumba Fitness. Dopodiché il Progetto Wellness Reloaded potrà partire con una precisione chirurgica e militare.

Sì. Ce la farò.

No, io non odierò la sola idea di andare in palestra, no io non avrò le convulsioni per l’assenza di nicotina.

Si. Io lo farò.

Sì, io non sarò a disagio nei miei pantaloni attillati, pezzando come una carogna di vacca, respirando come un rinoceronte asmatico.

Sì. Io sono motivata.

Questa volta sarà diverso. Lo so. Come quando inizia un nuovo amore. Ecco, sì, inizio una relazione con la palestra e con la disintossicazione. Sì, bisogna darsi. Sì. Io smetterò di fumare e andrò contemporaneamente in palestra.

Sì! Sì! Io posso. Io ce la farò.

Ho un solo dubbio.

Quando sarò al gabbio, tra Sabrina Misseri e Annamaria Franzoni, perché io per questo Progetto Wellness Reloaded finirò con l’ammazzare di omicidio colposo qualcuno, ecco, mi chiedo, lì, un computer per aggiornare il blog, lo avrò?

65 thoughts on “Progetto Wellness Reloaded

  1. L’avrai l’avrai ormai un’adsl non si nega a nessuno.
    Lodevole tentativo, soprattutto la guerra dichiarata al tabagismo.
    Per il resto, invece della palestra mi sento di consigliarti una mezzora di corsetta lenta ogni sera.
    Niente di più niente di meno, cuffiette e mezzora di corsetta.
    Risultati assicurati.

  2. Io odio la palestra. Tutte le volte che mi sono iscritta ho lasciato scadere l’abbonamento andandoci pochissime volte. Ho risolto facendo nuoto (libero) e cominciando a correre. Quest’anno poi ho intenzione di aggiungere anche yoga che – mai l’avrei detto – mi piace parecchio.
    Nonostante tutto sto sport e un’alimentazione da talebana, sono però ancora mooooolto lontana dall’essere fisicata come vorrei. Uffa! 😦

    1. ma brava! ma fai un miliardo di cose allora! altro che!
      come da commento precedente, io non riesco a correre e con la palestra ho un rapporto simile al tuo.
      devo cambiarmi il metabolismo mentale. devo educarmi.
      o, per esempio, smettere di rimandare l’inizio…:D
      quanto al tuo essere fisicata: sticazzi. quello che fai ti fa bene di per sé. il resto verrà e se non viene pazienza, sono sicura che vai benissimo anche così!
      bacioni
      v

  3. sport e stop al fumo. lo sto facendo anche io. da circa un mese. dopo l’ennesima simile consecutiva fine di una relazione (sono un fidanzato seriale io). io fumevo 25 al giorno. se pò fà pure questo (…se ti leggo) !

      1. che detta così sembra quasi che me stai a pià per culo…

        :))))

        P.s. ho fatto un casino con il profilo, volevo cambiare il nome del mio blog…invece ho eliminato quello vecchio, vabbè, insomma, questo è quello nuovo. ciao. roby

  4. Brava e in bocca al lupo ! Impresa titanica ma con del sano amor proprio ci si può arrivare … senza contare il risparmio delle sigarette che convertirei immediatamente in un bel week end lungo da qualche parte !

  5. In bocca al lupo per questo tuo progetto!!!!
    Smettere di fumare ti porta già ad un buon punto dell’opera: la tua pelle sarà molto più bella, il respiro non ti mancherà dopo 10 minuti di zumba… E sarai pronta a spodestare la più figa della palestra dal suo trono! Che, a noi, le strafighe convinte mica ci piacciono! Ci piacciono le Vagine in tutta la loro bellezza ed in tutta la loro intelligenza (perchè io ho una teoria, ecco: quelle con addominali scolpiti, muscoli tonici e simili-Jill Cooper perdono un neurone ad ogni passo sul tapis roulant o ad ogni peso sollevato!!!).
    Io, sinceramente, la palestra… La aborro! AHAHAH! Mi sento un rinoceronte sullo step, un’idiota appesa ad un qualunque attrezzo… Le poche volte che ci ho provato, l’unica cosa a farmi impazzire era la panca inclinata per gli addominali (o ‘lardominali’, come dice mio fratello? AHAHAH!). Ma solo perchè ero a testa in giù… E, forse, maggior sangue in afflusso al cervello dà sensazioni al limite tra un buon allucinogeno e la mia follia naturale.
    Preferisco il nuoto. Che, poi, l’acqua ti tiene a galla, più o meno. E non si suda (e mica è poco!). Solo che, quando finisci la tua lezione, stremata, devi avere la forza (e la voglia) di star lì, con un caldo degno di “casa Lucifero”, ad asciugarti i capelli! AHAHAHAH!

    1. ahaha tesoro, anche io amo il nuoto, ma mi sbatte troppo e il cloro mi rovina i capelli, che già di loro hanno bisogno della mano di dio.
      come dice la vagina maestra: è tutta questione di volontà.
      peccato che io non la abbia.
      ma la troverò. e cercherò di trovarla presto! 🙂
      un abbraccio
      v

  6. Ecco, la gente mi cade sulla matematica di base: non si può massimizzare o minimizzare più di una funzione per volta. E questo è quanto. inizia ad andare in palestra, quando ti si mozzerà il fiato smetterai di fumare da sola 🙂

    1. Sono daccordo! Non puoi arrivare alla fine di una lezione di Zumba, se fumi… Il tuo fisico se ne renderà conto da solo!
      Per il resto, come disse il Dr. Frankenstein :Si….può….fareeee!!!!

  7. Non puoi fare tutto insieme, palestra, dieta e fumo. Da nevrotica, chi ti si tromba? Consiglierei di attendere fino al 2013 per il fumo, e cmq le canne te le potrai fare ugualmente, per quel paio di volte al mese….. La palestra limitela a due o tre corsi la settimana, un’oretta al massimo di quello che vuoi, Step, GAG, basta saltellare un po’. La dieta migliore è la Dukan soft, obiettivo 8 kg., senza strafare E le sigarette riducile a max 8 al dì. Fra un mese ti ritroverai con 8 kg. in meno ed appagata, e per dicembre ti potrai permetterti una corsetta a settimana al parco senza ansimare. Da gennaio, felice, magra ed in forma, potrai pensare alle sigarette. P.s. la dieta Dukan è da studiare accuratamente, è una filosofia di vita che ti permetterà di mangiare bene, tanto e senza ingrassare per il resto della tua vita, con poche regole.

      1. Uhm, senza contare che mediamente smettere di fumare fa ingrassare. Ma questo lo dico citando i grandi studi clinici normalmente condotti da prestigiosi istituti indipendenti (Strappona Moderna, Ella, Viver Sani, Belli e In Pari Con La Roba Da Stirare), quindi non mi prendo la responsabilità di questa affermazione.

      2. Non sai quello che dici. Mia moglie è tornata in formissima dopo qualche settimana di sacrifici, e adesso si strafoga senza prendere neanche un etto! Prenditi il libro (anche se non leggi), studiatelo bene, e capirai….ovvio che se parti con la dieta dei 20 kg non ti passa più! Altro che fame! 🙂

  8. Sono i due propositi che AVREI anch’io per l’autunno, ma, per dir la verità, sono poco fiducioso. Ho già smesso di fumare un paio di volte ( una per due anni ) ma il problema è che fumare mi piace e di molto. Per quanto riguarda lo sport, l’inverno scorso ho giocato due volte alla settimana a squash, e lo farò sicuramente anche l’inverno prossimo. E’ lo sport più faticoso che abbia mai provato, senza alcun dubbio. Provalo, se ne hai la possibilità, è più immediato degli altri sport di racchetta, ed una volta imparato un po’ è molto divertente. Tanta gente crede che sia una roba da ricchi, invece costa molto meno di altri sport, anche in considerazione del fatto che 45 minuti sono più che sufficienti per farti desiderare ardentemente una doccia bollente ed un letto.
    Ho idea anche di riprovare per l’ennesima volta a giocare a pallavolo, ma quasi sicuramente le ginocchia non saranno d’accordo. Ultima possibilità, che sto valutando, è di iscrivermi in palestra, ma il problema è che non mi piace, mi sento “stupido”. Mah, vedremo.

  9. Ciao! Innanzitutto ti adoro! Poi un consiglio? I tuoi propositi scrivili in positivo! La parola NON è nociva.. Non è più bello rileggere “amerò l’idea di andare in palestra” piuttosto che “non odierò l’idea di andarci”?! 😉

      1. E’ vero che la parola NON è nociva, ma è abbastanza difficile mantenere il controllo di sé stessi quando si scrive “amerò l’idea di andare in palestra”, perché hai subito l’impulso di scrivere “NO!NO!NO!NO e poi NO! Questa è una bugia!”. 🙂

  10. proprio ieri parlavo del fatto che questa separazione mi sta mettendo davanti a i miei difetti più o meno grandi e, se non altro, mi permette di ripartire da me, nel senso che ora posso dedicarmi a sistemare, ricucire, rammendare un po’ della mia anima. settembre è il momento dei progetti, io ho iniziato il mio poco fa, smettere di lamentarmi. utopia? in ogni caso dobbiamo crederci entrambe.

    per l’attività fisica guardati i workout di Jillian Michaels, 20 minuti al giorno e ti promette di diventare soda e addominalosa come lei. ecco io i miei rotolini ce li ho ancora tutti, pero’ mi sento meno in colpa a strafogarmi di panzerotti polacchi.

  11. Vagy, tesoro…no: è troppo. Da brava zia putativa ti dico o smetti di fumare o ti metti a fare sport. Entrambi is too much, per usare un’espressione molto milanesedicertiambienti che io odio. Magari riduci le sigarette e inizia con la palestra, oppure smetti di fumare a inizia a camminare (sì lo so che a Milano camminare è come fumare ma insomma, dai, i parchi esistono mica solo per i bambini o i vecchietti con badante annessa.)

    Le due occasioni della mia vita nelle quali ero lievitata mi facevo di Baiocchi Mulino bianco, pucciati nel latte freddo. A volte facevo anche una doppia colazione, poi ho smesso di volermi male, ed ero ben più grande di te. Cicli e ricicli, l’importante è non perdersi mai di vista, tenersi sempre stretta a noi stessa, perchè siamo noi la persona più importante e veramente, se non ci amiamo noi per prime poi è difficile che qualche ometto ci veda giusto e ci ami sul serio.
    Ti lascio con quello che è uno dei miei mantra preferiti:”Perchè c’è tempo, c’è tempo, c’è tempo, per questo mare infinito di gente.” I.Fossati.

    Ti scrivo.

    1. Tranquillo Luca: un altro dei miei mantra è “Perchè accollarsi un maiale intero per un’unica salsiccia?” Quindi figuriamoci un harem di salsicciotti…it’s too much, too much. C’ho un’età oramai.

  12. Il pc te lo passiamo noi nella torta assieme alla lima per le sbarre! Non hai idea di quanto ti capisco io devo perdere c.a. 30 kg. e vivo orami sul divano quindi magari un po di sport dovrò farlo anche solo per rassodare e non sembrare molliccia….aiutoooooooo. Ci riusciremo!! 🙂

  13. 1) Potresti smettere soltanto con le sigarette e continuare col resto… 😄

    2) Sulle palestre due cose: a) ti consiglio di andare in una della catena 20hours. Costano poco e sono decenti. b) le palestre hanno tra le “ciccione” le loro clienti migliori: quelle che ogni anno fanno l’abbonamento e poi non vanno ad allenarsi.

      1. QED

        Comunque mi domando come tu possa pagare 500 euro, è un furto. Secondo me un prezzo onesto non supera i 250-300

  14. io tutti gli anni e dico tutti, a settembre facevo il giro delle palestre, chiedevo orari e costi e quello è stato il max che riuscivo a fare, odio stare in mezzo a quelle fighette/i con body attillati tutte truccate e capelli come appena uscite dal parrucchiere, che pedalano e si guardano allo specchio come a controllare che il milligrammo che hanno sulla coscia scompaia…. io andavo lì con tutona e scarpe
    da ginnastica e tutta la mia ciccia e a dirla tutta mi vedevo ancora più in ciccia a veder tutte quelle magrezze intorno a me….quindi ho optato per camminata veloce al parco…..ha funzionato, nn ho perso un etto ma ero tonica e scattante e agile e anche molto sgonfia……per ora nn posso reiniziare per convalescenza da una recente mononucleosi…ma appena mi riprendo ricomincio questo è il mio proposito….

  15. quanto mi diverte leggere i tuoi post! Mi diverte leggere tra le tue righe quelli che sono i miei stessi problemi e soprattutto il modo in cui li affronti è lo stesso modo con cui lo faccio anche io. E’ dura e io ti dico al verità ci ho rinunciato! ehhehehe

  16. La prossima estate ti voglio come la seconda della foto, e al posto della sigaretta, avrai in mano un Gatorade! Spero tu sia a buon punto del libro…non fare la furba che non lo finisci!!

  17. Io ho iniziato ad andare in palestra lo scorso settembre, in particolare per il corso di Zumba… non ti consolerò, ma non sono dimagrita un etto e ogni volta che ho finito la lezione sono talmente stravolta da chiedermi se sto per svenire. Detto questo, sto continuando ad andarci con velleitarie speranze..quindi forse a qualcosa serve!

  18. Intanto sappi che ormai chi sta in carcere ha più agi di noi comuni mortali, quindi probabilmente non solo avrai un pc, ma sarà un mac futuristico fuxya.
    Per smettere di fumare hai tutta la mia stima, io ci ho provato in maggio, non ho fumato per 2 mesi, e poi come una cogliona ho ricominciato, ma alle canne non rinunciare, porcaccia la miseria un minimo di piaceri nella vita teniamoceli!
    Ti prego se vai a fare la zumba fammi sapere com’è che mi ispira un sacco!
    Besos

Parla con Vagina, Vagina risponde

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...