L’orticaria che mi viene

Come la quasi totalità della popolazione italiana, negli ultimi 50 giorni circa ho letto/ascoltato/espresso una quantità per lo più imponderabile di lamentele. Ci lamentiamo tutti, ovunque: sui social, nelle videochiamate, nei gruppi whatsapp, tra un meme e l’altro. Ci lamentiamo e ne abbiamo ben donde, perché tutti stiamo vivendo e condividendo un trauma collettivo che,…

Cose da salvare in caso di pandemia

Da circa un mese, da quando cioè siamo chiusi in casa, tengo un Diario di Sopravvivenza Mentale. Dentro ci scrivo cose negativisssssime e privatissssssime che vi risparmio, perché servono a me, come una purga il cui sollievo in genere dura poco, e che nuocerebbe ad altri. Dentro ci metto quello che alcuni definirebbero “pessimismo” o…

Ci Vuole Umanità

Quando mi sveglio al mattino e c’è il sole (peccato che ora si preveda una settimana di tempo di merda). Quando faccio colazione con la tisana e la torta di mele fatta in casa (rientro in quella fascia privilegiata della popolazione che aveva già nella dispensa il lievito e la farina, beni ormai introvabili). Quando rifaccio…

A te e famiglia

Quando ero ragazzina, tutti mi dicevano che non dovevo avere ansia di crescere, di diventare grande. Mi dicevano che vivevo l’età più bella e che poi, dopo i 18 anni, il tempo avrebbe inesorabilmente accelerato il suo corso. Che mi sarei svegliata un giorno, all’improvviso, accorgendomi di essere vecchia. Ora, che di anni ne ho…

Noi, figli unici

Prima dell’estate, un’amica che ha lanciato una nuova newsletter (qui per iscriversi), mi ha chiesto di prepararle un pezzo. Tema: i figli unici. Io ho accettato con grande entusiasmo e, per chi avesse perso l’articolo, eccolo di seguito. *** Nonostante molte delle mie amiche si siano riprodotte, pare che in Italia non si facciano più bambini….

Vuoi tu Puglia

Vorrei essere una grande viaggiatrice. Una di quelle che si adattano, che non fanno questioni, che non hanno bisogno di comfort. Una che sa dormire due ore a notte, in mezzo alle blatte; che sa lavarsi se non c’è l’acqua calda e che mangia più o meno qualsiasi cosa senza batter ciglio. Vorrei sapermi svegliare…