Sono nata cattiva

Sono nata cattiva, o lo sono diventata molto presto. Non so quando. Non so perché. So solo di essere sempre stata molto cattiva.  Certo, potrei imputare le responsabilità della mia cattiveria a qualcun altro. Potrei dire che sono diventata cattiva perché sono cresciuta tra parenti clinicamente depressi e affettivamente avari, che la mia famiglia ha…

Compiti a casa

Quella appena trascorsa, come alcuni di voi sanno, non è stata esattamente l’estate più frizzante e spensierata della mia vita. Ciononostante, è stato un periodo intenso, durante il quale ho gioco-forza imparato un bel po’ di cose, e ho di conseguenza messo a fuoco alcuni compiti che mi piacerebbe affrontare nell’autunno. Provando a fare una sintesi…

Differenziare l’Ansia

Ieri è finalmente uscito, edito da Sperling&Kupfer, il mio nuovo libro: Esserti fedele sempre (o forse no). Quando dico “finalmente”, intendo dire che la mia più recente fatica letteraria avrebbe dovuto essere in libreria molto prima ma, a causa della pandemia, è stata posticipata, un po’ come tutto il resto. Fatto sta che la mia…

Diverso Fabbisogno Sessuale

Sono una donna sciatta, che è una delle peggiori colpe che, in quanto donna, si possano avere. Sono quel genere di soggetto che compra pochi abiti e fatica a buttar via quelli bucati. Ho decine di mutande slabbrate e calzini lisi, di quelli che se li vedesse mia madre direbbe: “Ma come vai girando! Bisogna…

A proposito di SKAM Italia

Il teen drama della mia generazione è stato Dawson’s Creek (quello con la sigla che faceva “aidouannauei”). Si trattava di un telefilm di inizio millennio, che andava in onda una volta alla settimana su Italia 1, due episodi di fila, come da tradizione della tivvù generalista e lineare. Dawson’s Creek lo guardavamo tutti ed era…

Tira più un abbraccio di un carro di buoi

Per sei lunghi, rocamboleschi e molto formativi anni della mia vita, sono stata single, cioè sprovvista di fidanzato/accompagnatore fisso o, com’è in voga dire di questi tempi, di affetto stabile. Ho vissuto, come molte coeve che navigavano in acque affini, i tumulti della condizione di single, compresi tra la solitudine, la clandestinità, il brivido dell’illecito,…