La normalità di compromesso

Durante le settimane di lockdown duro, quando tutti avevamo la sensazione di vivere dentro l’apocalisse, pensavo sempre a quanto sarebbe stato bello il giorno in cui avrei avuto di nuovo il tempo e la possibilità di fare una passeggiata. Uscire, anche solo per camminare, guardare i palazzi e i giardini, sentire l’aria sul viso e…

A proposito di SKAM Italia

Il teen drama della mia generazione è stato Dawson’s Creek (quello con la sigla che faceva “aidouannauei”). Si trattava di un telefilm di inizio millennio, che andava in onda una volta alla settimana su Italia 1, due episodi di fila, come da tradizione della tivvù generalista e lineare. Dawson’s Creek lo guardavamo tutti ed era…

Il corpo delle donne

Qualche giorno fa, la mia bolla era molto presa a commentare il dimagrimento di Adele. Non è più la stessa… Stava meglio prima… Bella sempre, però è irriconoscibile… Ora sembra una delle tante… e via discorrendo. – Pochi giorni prima, un’altra polemica aveva animato la piazza virtuale, e si trattava dell’acconciatura di Giovanna Botteri che, secondo…

Tira più un abbraccio di un carro di buoi

Per sei lunghi, rocamboleschi e molto formativi anni della mia vita, sono stata single, cioè sprovvista di fidanzato/accompagnatore fisso o, com’è in voga dire di questi tempi, di affetto stabile. Ho vissuto, come molte coeve che navigavano in acque affini, i tumulti della condizione di single, compresi tra la solitudine, la clandestinità, il brivido dell’illecito,…

L’orticaria che mi viene

Come la quasi totalità della popolazione italiana, negli ultimi 50 giorni circa ho letto/ascoltato/espresso una quantità per lo più imponderabile di lamentele. Ci lamentiamo tutti, ovunque: sui social, nelle videochiamate, nei gruppi whatsapp, tra un meme e l’altro. Ci lamentiamo e ne abbiamo ben donde, perché tutti stiamo vivendo e condividendo un trauma collettivo che,…

Non rompiamoci i coglioni

Una domanda che mi sono posta spesso in queste settimane è: sarei stata meglio, se avessi affrontato questo isolamento da sola? Il quesito può apparire peregrino, perché la solitudine ha un costo emotivo piuttosto intuibile già in tempi di pace, figurarsi nel mezzo di una pandemia globale (tanto più col privilegio di vivere al suo…